US FIGHTER JET TO QATAR, KUWAIT AND BAHRAIN

(ENGLISH TEXT AT THE BOTTOM)

Il Congresso degli Stati Uniti esaminerà a breve la possibilità da lungo attesa di vendere aerei da combattimento a Qatar, Kuwait e Bahrain, l'ultimo passo prima di una notifica formale.
Il Qatar ha chiesto 36 Boeing F-15E Strike Eagle, con un'opzione per un totale di 72, dicono alcune indiscrezioni. Il Kuwait ha chiesto 28 Boeing F/A-18 E/F Super Hornet, con un'opzione per un totale di 40 velivoli, quest’ultimo sta anche valutando di includere nel lotto l’Eurofighter Typhoon.
Il Bahrain ha espresso interesse per il Lockheed Martin F-16.


"Siamo incoraggiati dal continuo progresso e fiduciosi di vedere ulteriori sviluppi nella possibile vendita di aerei da combattimento a Qatar e Kuwait", ha dichiarato un portavoce di Boeing. "Queste vendite sono molto importanti per il futuro delle linee di produzione di F/A-18 ed F-15 ".
Le vendite a Qatar e Kuwait offrirebbero a Boeing una spinta positiva, il colosso americano ha infatti rallentato la produzione di Super Hornet ed EA-18G Growlers presso il suo stabilimento di St. Louis, Missouri a due esemplari al mese. Oltre agli ordini continui dalla US Navy, che ha chiesto ulteriori sedici F A-18 per l'anno fiscale 2018, la possibile vendita al Kuwait potrebbe estendere la linea del Super Hornet fino a metà 2018.
Nel mese di giugno, il Segretario della Marina degli Stati Uniti Ray Mabus ha incoraggiato le vendite all'estero del Super Hornet per mantenere attive le linee di produzione di St. Louis. La vendita al Qatar di F-15 eviterebbe inoltre di proseguire le consegne oltre al termine ultimo attualmente fissato per i primi mesi del 2019.


Dopo uno stallo durato due anni, le tre commesse estere potranno garantire agli Stati Uniti un entrata pari a 38 milioni di dollari, includendo il pacchetto di assistenza decennale verso Israele connesso all’acquisto del Lockheed Martin F-35 e 10 Boeing F-15D.

ENGLISH
The US Congress will examine the long-awaited sale of fighter jets to Qatar, Kuwait and Bahrain, the last step before a formal notification.
Qatar has requested 36 Boeing F-15E Strike Eagles, with an option for a total of 72, rumors say. Kuwait has requested 28 Boeing F/A-18 E/F Super Hornets, with an option for a total of 40 aircraft, although Kuwait has also considered a split buy that would include Eurofighter Typhoons.
Bahrain has expressed interest in the Lockheed Martin F-16.
"We are encouraged by continued progress and are hopeful to see further movement on Qatar and Kuwait fighter sales,” a Boeing spokeswoman says. “These sales are an important part of the future of the F/A-18 and F-15 fighter lines."
The Qatar and Kuwait sales come as a welcome boost to Boeing, which has slowed production of Super Hornets and EA-18G Growlers at its St. Louis, Missouri facility to two per month. In addition to continued orders from the US Navy, which requested 16 F/A-18s through fiscal year 2018, the possible Kuwait sale would extend the F/A-18 line through mid 2018.
In June, U.S. Navy Secretary Ray Mabus encouraged the foreign sales of Super Hornets to keep the production lines in St. Louis humming and costs down for the service. The Qatar sale would bring F-15 deliveries beyond its slated end in early 2019.
After languishing for two years, the three foreign sales are gaining traction after the US inked a $38 billion, 10-year military assistance package to Israel that included Lockheed Martin F-35s and 10 Boeing F-15Ds.
Powered by Blogger.